Dal 2018 Siracusa attende gli interventi che puntano alla mobilità sostenibile

Dal 2018 Siracusa attende la realizzazione di due piste ciclabili urbane, l’acquisto di due minibus e altri interventi che puntano alla mobilità sostenibile. Un progetto da 1 milione e 600 mila euro, finanziato per un milione di euro dal Ministero dell’Ambiente, con primo acconto versato nelle casse di Palazzo Vermexio nel gennaio di due anni fa, soldi che però non si sono ancora trasformati in opere concrete. E adesso c’è il concreto rischio di dover persino restituire le somme arrivate da Roma, oltre a perdere l’occasione di dotarsi di nuovi sistemi di mobilità sostenibile. “Per cercare di evitare una conclusione di questo tipo – dice Paolo Ficara, parlamentare del Movimento 5 Stelle – ho incontrato nei giorni scorsi l’assessore alla Mobilità del Comune di Siracusa, Maura Fontana, in contatto con Rita Gentile che l’aveva preceduta nella rubrica. Con spirito costruttivo, abbiamo affrontato insieme la vicenda, ripercorrendone le tappe a ritroso per poi arrivare alla situazione attuale”.
Nelle scorse settimane il parlamentare pentastellato ha avuto vari incontri al Ministero dell’Ambiente, che in questi giorni ha scritto al Comune di Siracusa: “Qualche mese fa il Comune ha inviato al Ministero una richiesta di modifica del progetto iniziale, che ha risposto chiedendo di integrare quanto preparato dagli uffici comunali, perché il Ministero ha giudicato carenti diversi aspetti, relativi alle informazioni delle opere che si vogliono modificare ed in particolare ai loro costi. E deve essere meglio compilata la scheda sui benefici ambientali attesi”, spiega Paolo Ficara.
“Inoltre, entro luglio dovrebbero essere completate le opere, ad oggi obiettivo molto difficile da raggiungere per il Comune, a meno che non chieda una proroga dei termini, ben motivata, per non perdere il finanziamento. Certo, è una situazione spiacevole. Non è il momento delle critiche, ed è chiaro che serve un atteggiamento collaborativo adesso anche da parte di Palazzo Vermexio, le parole e l’impegno dell’assessore Fontana mi fanno ben sperare. Gli uffici facciano bene e in fretta per salvare opere nell’interesse della città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.