Tour della Legalità, Siracusa, 10 Febbraio 2017: I VIDEO della serata

I VIDEO DELLA SERATA:

Il MoVimento 5 Stelle incontrerà la stampa, le istituzioni e i cittadini, durante il convegno “Sicurezza: Bene Sociale”, che si terrà a Siracusa il 10 febbraio 2017, presso i locali dell’Istituto Corbino, in V.le Regina Margherita 16, con inizio alle ore 17.30.

Al convegno, i cui punti cardine saranno il tema della legalità e della sicurezza, parteciperanno i portavoce nazionali e regionali del MoVimento 5 Stelle:
– Luigi Di Maio, vice Presidente della Camera dei Deputati;
– Giulia Sarti, componente della Commissione d’Inchiesta sulle mafie e della Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati:
– Maria Marzana, componente VII Commissione Cultura, Scienze e Istruzone alla Camera dei Deputati;
– Francesco D’Uva, componente Commissione di inchiesta sulle mafie alla Camera dei deputati;
– Stefano Zito, componente della Commissione di inchiesta sulla mafia all’ARS.

“Sarà una occasione di confronto per fare il punto della situazione, tutti insieme, cittadini, commercianti e rappresentanti istituzionali, su quelli che sono stati gli ultimi accadimenti nel nostro territorio relativamente al fenomeno della criminalità mafiosa. Inoltre, si cercherà di individuare soluzioni mirate, tali da promuovere, con fermezza, azioni  atte a garantire ai cittadini la “sicurezza” quale indiscusso bene sociale a cui il mondo civile non può assolutamente rinunciare”, ha dichiarato Stefano Zito.

Gli stessi rappresentanti saranno impegnati durante la giornata, a Rosolini dalle 9.30 sino alle 14.30, per poi raggiungere Avola alle ore 16.00, per una serie di incontri in cui, tra l’altro, sarà data voce agli esercenti di locali pubblici che sono state vittime di furti.

 

Il 10 febbraio arriva il Tour della Legalità a Rosolini, Avola e Siracusa!

Insieme a Maria Marzana portavoce a 5 stelle, componente della Commissione cultura alla Camera, ci saranno Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera dei Deputati, Giulia Sarti, componente della Commissione giustizia alla Camera e della Commissione d’Inchiesta bicamerale sulle mafie, Francesco D’Uva, componente della Commissione bicamerale di Inchiesta sulle mafie e Stefano Zito portavoce a 5 Stelle, membro della Commissione d’inchiesta sulla mafia all’Assemblea regionale siciliana.

In un territorio estremamente delicato, in cui, in particolare negli ultimi mesi, abbiano assistito a incresciosi fenomeni criminali nei confronti di rappresentanti della politica, delle organizzazioni di categoria, e nei confronti di artigiani e commercianti che a gran voce chiedono più attenzione e più sicurezza per poter svolgere la propria attività, il M5S ha deciso di realizzare il Tour della Legalità, per promuovere l’incontro, l’ascolto e soprattutto le soluzioni di uno dei problemi più sentiti dai cittadini.

I quattro portavoce del Movimento 5 Stelle attraverseranno il territorio siracusano per incontrare istituzioni e cittadini.

Il Tour della Legalità partirà da Rosolini, dove alle 9.30 i parlamentari saranno ospiti al Convegno “Insieme…legalmente”, organizzato dall’Associazione Antiracket & Antiusura “Saro Adamo” di Rosolini, che si terrà all’Auditorium comunale Attilio Del Buono. Dopodiché proseguirà alle 14.30 a Rosolini e alle 16 ad Avola con la visita ad alcuni esercenti e locali pubblici che hanno subito furti.

La chiusura della giornata sarà affidata al Convegno “Sicurezza, bene sociale” in programma alle 17.30 a Siracusa, all’Istituto scolastico “Corbino”, che si presenterà come un’occasione di confronto su uno dei beni primari della vita dei cittadini e del quieto vivere della comunità di appartenenza, sempre più spesso minacciato.

Il M5S invita a partecipare tutti i cittadini, per tradurre insieme il principio della legalità, che è alla base della convivenza democratica, in libertà e sicurezza quotidiana di tutti i cittadini e di coloro che operano nella società attraverso la propria attività artigianale e commerciale, i quali rappresentano il tessuto sano e vitale di ogni comunità locale. Maggiori saranno l’interesse e la partecipazione profusi, più chiaramente dimostreremo che il nostro territorio respinge con fermezza ogni intimidazione, ogni presenza e ogni pressione malavitosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *