SIRACUSA, SERVIZIO IDRICO: M5S CONTRO IL DISTACCO PER MOROSITÀ AGLI UTENTI DISAGIATI

La notizia diffusa nelle scorse settimane dagli organi di stampa sul distacco per morosità di utenti privati e commerciali da parte del gestore idrico SIAM, viene ritenuta dal M5S SIRACUSA gravissima e lesiva della dignità dei cittadini siracusani che sono costretti a fare i conti con minori entrate, a causa della grave crisi economica che tutt’ora attanaglia il nostro territorio. Purtroppo, si trovano a dover far fronte ad un carico fiscale, soprattutto locale, elevatissimo e assolutamente sproporzionato rispetto ai servizi erogati.

a1566fornitura-ripristinare-dura

Ricordiamo ai cittadini come l’Amministrazione GAROZZO, in barba alle roboanti promesse elettorali sull’acqua pubblica, sia giunta all’affidamento del SERVIZIO IDRICO INTEGRATO alla società privata SIRACUSANA/SPAGNOLA SIAM SPA (formata da ONDA ENERGIA del siracusano MARTINES, e DAM spagnola), a differenza di quanto avvenuto in tutti gli altri comuni della provincia che invece hanno riportato in house e reso pubblico il SERVIZIO IDRICO INTEGRATO.

La cittadinanza siracusana ha già pagato un prezzo altissimo in termini di tariffe e di mancati investimenti a causa della sciagurata gestione SAI 8, per la quale la classe politica degli ultimi anni, sia a destra che a sinistra, ha enormi responsabilità.
Per tale motivo riteniamo gravissimo l’avvio dei distacchi per morosità agli utenti privati e commerciali, laddove tali morosità siano state riscontrate nei nuclei familiari in difficoltà, e soprattutto nelle fasce più deboli della società che ormai a fatica riescono a corrispondere, nei tempi previsti, somme per i carichi fiscali diventati ormai insostenibili e tra i più onerosi in Italia.

La posizione del M5S SIRACUSA al riguardo è chiara:
• Ritorno alla gestione pubblica del SERVIZIO IDRICO INTEGRATO;
• Reintegro totale di tutti i lavoratori SOGEAS/SAI 8, in numero necessario allo svolgimento di tutte le attività tecnico-amministrative;
• Riduzione delle tariffe idriche e rimodulazioni dei termini di pagamento per tutte le fasce della cittadinanza più deboli, nel rispetto del principio cardine che si riducano le tariffe, ma che TUTTI paghino per il servizio che viene erogato.
• Avvio di investimenti che possano condurre ad un netto miglioramento del servizio garantendo, peraltro, la totale potabilizzazione dell’acqua.
• Applicazione della Legge Regionale 16/2015 dove all’articolo Art 10. comma 2. L’erogazione del quantitativo minimo vitale garantito non può essere sospesa, neppure in caso di morosità, per i soggetti di cui all’articolo 4, comma 12. In caso di morosità nel pagamento, il gestore provvede a installare apposito meccanismo limitatore dell’erogazione, idoneo a garantire esclusivamente la fornitura giornaliera essenziale di 50 litri al giorno per persona, salvo il diritto di agire per il recupero delle somme dovute.
• Applicazione della legge regionale 16/2015 dove all’articolo 13 viene chiaramente indicato che la risorsa idrica non utilizzabile per fini alimentari dovrà avere una tariffa scontata del 50%. Alla luce di questo articolo si sta dando corso ad analisi microbiologiche sulle acque prelevate in vari punti della città per stabilirne la reale potabilità e l’idoneità della stessa per fini esclusivamente alimentari.

Nel rammentare che la SIAM è affidataria del SERVIZIO IDRICO INTEGRATO per un solo anno, derogabile ad altre due, invitiamo il management SIAM a rimodulare i termini di pagamento, stabilendo con gli utenti morosi dei piani di rientro per i pagamenti in linea con le necessità degli stessi. Si suggerisce di fissare il pagamento in 120-150-180 GG dalla data dell’accordo condiviso, che sono, peraltro, termini di pagamento in linea con quelli di cui godono i gestori privati, non ultimo la SIAM, per acquisti di prestazioni e servizi oltre che di apparecchiature.
Esortiamo, peraltro, SIAM a non intraprendere azioni che si considerano inopportune nei confronti dei cittadini, ormai esausti e stanchi di dover sostenere in prima persona le conseguenze delle pessime scelte politiche.

Stefano Zito, M5Stelle ARS

Meetup Siracusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *