Pass ZTL, no grazie

Abbiamo rinunciato ai pass ztl che spettano ai consiglieri comunali. Un gesto concreto, non solo parole. Invitiamo anche i nostri colleghi di altri schieramenti a fare lo stesso. Basta privilegi.

A sostegno di una precisa ed agguerrita politica sui Trasporti, esposta in campagna elettorale dal Movimento 5 Stelle ed orientata a favore di un modello di Mobilità Sostenibile, il gruppo consiliare dei Portavoce , compatto, ha rinunciato ad usufruire delle agevolazioni inerenti il possesso del Pass ZTL concesso dal comune ai suoi dipendenti: Una scelta, questa, coerente con una precisa linea da seguire unita ad una condotta integerrima e trasparente proprio di chi ricopre una Carica Pubblica; difatti, il suddetto pass, oltre a non essere necessario per espletare le funzioni di Consigliere Comunale, rappresenta una sorta di privilegio nei confronti di tanti altri cittadini che non possono usufruirne. “ L’ idea del Movimento 5 stelle, che verte su un modello di Mobilità Sostenibile Efficace” – dichiarano i Portavoce – “Mira in primis ad un incremento del trasporto pubblico,delle piste ciclabili e ad una riduzione progressiva delle autovetture; pertanto, usufruire di un pass per accedere ad un’ area a traffico limitato, di per se si paleserebbe come un evidente stato di contraddizione in termini”. I Portavoce, cogliendo l’occasione, tengono a ricordare a chi di competenza che l’estendersi della ZTL, e non il ridurla, è uno degli obiettivi riportati nel recente piano di Mobilità del Traffico, ed invitano perciò tutti gli altri consiglieri comunali ad unirsi alla loro rinuncia per così dimostrare nei fatti, quel tanto iniziale quanto auspicato cambio di mentalità di cui questa città ha estremo bisogno.

Moena Scala, Roberto Trigilio, Francesco Burgio, Silvia Russoniello e Chiara Ficara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.