Il Sindaco ascolti gli albergatori Siracusani!

Il Meetup M5S Siracusa “Grilli Aretusei”, da sempre vicino e sensibile alle tematiche riguardanti lo sviluppo economico-turistico della nostra città, desidera esprimere la propria solidarietà all’associazione siracusana “NOI Albergatori”, a seguito dell’ennesima dimostrazione di distacco da parte dell’amministrazione comunale nei confronti del cittadino. Preso atto delle istanze presentate attraverso gli ultimi comunicati stampa divulgati dalla stessa associazione (31-gen-2014 e 08-feb-2014), ci si chiede come possa una amministrazione portare avanti dei progetti riguardanti il turismo e l’accoglienza, ignorando quelli che sono i suggerimenti, le aspettative e le esperienze da parte di chi nel settore si spende in prima persona, e che pertanto porterebbe apportare quel valore aggiunto utile al fine del raggiungimento di un obbiettivo tanto agognato dalle nostre parti: il rilancio dell’economia a Siracusa attraverso il turismo quale principale fonte di sviluppo.

1903315_10151972640521188_937527917_n

Riteniamo infatti che l’attuale situazione di stallo della nostra città e provincia, l’inefficienza della gestione nel reperire risorse o nell’attuare strategie atte al rilancio del richiamo turistico, sia frutto anche di una mancata sinergia tra chi amministra la cosa pubblica e chi nei vari settori della vita economico-sociale ha il diritto ed il dovere morale di poter contribuire mettendo in campo le proprie competenze. Un’inversione di tendenza rispetto al passato insomma, da sempre promossa dal MoVimento 5 Stelle secondo un nuovo modo di fare politica.

1947772_10151972640421188_2034935922_aNon è possibile che dopo diversi mesi dall’insediamento della nova amministrazione ed ancora con l’approssimarsi delle stagioni a maggior afflusso turistico, il nostro Sindaco non abbia trovato nemmeno 15 minuti per dialogare con chi vivendo di turismo ha la possibilità di creare posti di lavoro. Eppure le proposte e le rimostranze dell’associazione “Noi Albergatori” sono state molto chiare e nitide.

NOI-Comunicato 31.01.2014

NOI-Comunicato 08.02.2014 

Molti i dubbi che sorgono spontanei: può un’amministrazione nell’arco di soli tre giorni, deliberare l’imposta di soggiorno (28-11-2013), ed introdurla con effetto (1-12-2013), senza fornire agli albergatori nemmeno lo spazio temporale necessario all’adozione delle misure di comportamento e adattamento, anche nei confronti della clientela, e non tenendo conto delle norme di carattere generale sulle imposizioni tributarie? (60 giorni previsti dalla legge per l’entrata in vigore del provvedimento deliberato). E’ mai possibile che al momento di tassare i cittadini sparisca ogni qualsivoglia impedimento burocratico al punto da accelerare processi e spalancare ogni porta altrimenti invalicabile?

Ed infine, che fine faranno i soldi procurati attraverso la tassa di soggiorno che (essendo questa una imposta di scopo), dovrebbero per legge essere destinati all’arricchimento dei servizi pubblici locali, di ricezione, e nei beni culturali? Quali iniziative e quale programmazione investirà Siracusa in ambito turistico nei prossimi mesi?

A noi comuni cittadini forse non è dato saperlo ma, resta il timore che un giorno ai nostri albergatori possa giungere una risposta simile a quella che di recente ha illuminato i Grilli Aretusei, i quali rivendicando in consiglio comunale la riduzione della Tares al 20% (come previsto dalla legge), si son sentiti rispondere da qualche consigliere comunale l’incommentabile: “dovevate pensarci prima”!

M5S Siracusa, Grilli Aretusei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *