BANDO RIFIUTI: SBAGLIARE E’ UMANO, MA PERSEVERARE … GRAVA SULLE TASCHE DEL SIRACUSANO

Chiediamo al Sindaco Garozzo, all’Assessore Coppa e a tutta la Giunta, di considerare l’analisi fatta dall’Ufficio Legislativo e Legale della Presidenza della Regione Siciliana, e sottoporre il Piano di Intervento e il Bando sulla gestione dei Rifiuti, al voto del Consiglio Comunale di Siracusa.

Lo scorso Novembre, l’Assessorato Regionale Dell’Energia e dei Servizi di P.U., ha chiesto all’Ufficio Legale della Regione, un parere generale sulle competenze del Consiglio e della Giunta comunale ad approvare il “piano di intervento” e relativi atti di gara per la gestione del servizio rifiuti.

Schermata 2015-04-24 alle 19.25.07

Secondo l’Ufficio Legale, è competenza del Consiglio Comunale procedere “all’affidamento, all’organizzazione e alla gestione del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti”, attività che dovrebbe essere preceduta dall’approvazione del “piano di intervento”, che comprende il capitolato e il quadro economico di spesa, tutti atti predisposti dalla Giunta. Alcuni consiglieri di opposizione avevano sollevato il problema che il bando sui rifiuti non fosse stato sottoposto all’analisi della Commissione competente e del Consiglio Comunale.

Schermata 2015-04-24 alle 19.26.17

In base a quanto scrive l’Ufficio Legale, “..la mancata sottoposizione di tale atto al consiglio lo inficerebbe del vizio di incompetenza relativa..”, si rischierebbe di far fare un’altra figuraccia alla Città, con il pericolo di un ricorso da parte delle ditte escluse dalla gara, ed un ulteriore allungamento dei tempi per l’affidamento del servizio di Igiene Urbana, dopo anni e anni di proroghe alla IGM.

Il passaggio in Consiglio è un atto dovuto. La classe politica e dirigente del Comune di Siracusa non deve mettere a rischio le casse comunali con cause milionarie perchè Pantalone non può più pagare.

Stefano Zito, Portavoce M5S all’ARS, e i MeetUp di Siracusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *