La cava in città, quattro anni dopo

Finalmente! Con determina dirigenziale n. 298 del 10 luglio scorso si apprende che il Comune di Siracusa ha disposto di rendere esecutivi i lavori necessari ad intercettare la vena d’acqua proveniente dal canale Galermi, la quale, attraversando i giardini di Villa Reimann, ha tracimato all’interno della cava situata sul retro del condominio di viale Teracati 31/A, in pieno centro cittadino. Una cava, colma di acqua stagnante, che pullula di zanzare e di insetti vari che ha creato, negli ultimi anni, ai cittadini residenti in zona una serie di disagi. Tante sono state le segnalazioni pervenute al Movimento 5 Stelle locale da parte degli abitanti di quell’area, preoccupati sia per l’odore nauseabondo delle acque, sia dal livello delle medesime.

La stessa folta e rigogliosa vegetazione, una volta presente, è stata sommersa e il livello dell’acqua ha persino raggiunto il ciglio della cava stessa, minacciando di fuoriuscire a causa delle forti piogge che in inverno si abbattono sulla città creando ulteriore allarme tra i residenti. Inoltre, la forte umidità stava già provocando il deperimento degli intonaci nelle mura delle cantine e dei garage sotterranei circostanti.

Il tutto evidenziato, con tanto di foto, nella denuncia del MeetUp locale, risalente sempre al novembre del 2013 (si legga qui: http://www.siracusa5stelle.it/la-cava-citta/).

Purtroppo, sono trascorsi anni prima che si potesse giungere a tale determina. L’iter, infatti, è iniziato nel febbraio di quest’anno mentre il disagio, seguito dalle numerosissime segnalazioni dei cittadini, era iniziato nel novembre del 2013. Ci sono voluti, dunque, più di tre anni affinché si pensasse di intervenire. Meglio tardi che mai.

La buona notizia è che i lavori, appaltati con provvedimento di urgenza e affidamento diretto, inizialmente assegnati ad un’azienda, sono stati poi revocati ed affidati ad altra ditta, poiché la prima non era in regola con il Durc. Quindi, quando si vuole, il rispetto delle regole viene osservato anche a Siracusa. Bene così.

MeetUp Siracusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *